Horizon 2020 “Trasporti verdi intelligenti e integrati”

Programma di Lavoro 2016-2017

Il programma ‘trasporti intelligenti, verdi e integrati’ ha lo scopo di realizzare un sistema europeo di trasporto efficiente nell’impiego delle risorse, e rispettoso del clima e dell’ambiente. Le priorità di finanziamento per il prossimo biennio saranno orientate a massimizzare il valore per il settore dei trasporti e l’economia in generale con l’obiettivo di creare nuove opportunità di crescita sostenibile e occupazionale.

Il programma di lavoro è strutturato su quattro grandi linee di attività:

a) Sistema di trasporti che rispetti l’ambiente. L’obiettivo è quello di minimizzare l’impatto dei sistemi di trasporto sul clima e l’ambiente (incluso il rumore e l’inquinamento atmosferico), migliorandone l’efficienza nell’uso delle risorse naturali e riducendo la sua dipendenza dai combustibili fossili e dall’importazione di energia

b) una migliore mobilità, meno traffico, più sicurezza e protezione. L’obiettivo è quello di conciliare il crescente bisogno di mobilità con una maggiore fluidità dei trasporti, attraverso soluzioni innovative per sistemi di trasporto inclusivi, accessibili, sicuri che utilizzano le moderne tecnologie ICT.

c) leadership mondiale per l’industria europea dei trasporti. L’obiettivo è di rafforzare la competitività e il rendimento delle imprese europee dei trasporti e i relativi servizi sui mercati globali, compresi i processi logistici

d) ricerca socio-economica e comportamentale per una lungimirante attività di fabbricazione. L’obiettivo è quello di supportare una migliore definizione delle politiche che è necessario promuovere per rispondere alle sfide poste dai trasporti

Queste quattro linee saranno declinate in tre specifiche calls:

1) Mobility for Growth

2) Automated Road Transport

3) European Green Vehicles Initiative

Call – 2016-2017 Mobility for Growth

Il trasporto necessita oggi di una “mobilità intelligente” dove le infrastrutture, i mezzi di trasporto, viaggiatori e merci saranno sempre più interconnessi per ottenere una mobilità ottimizzata, maggiore sicurezza , minore impatto ambientale e riduzione dei costi operativi. Per raggiungere l’efficienza a livello di sistema, sono necessari sforzi mirati a sviluppare e convalidare nuove soluzioni che possono essere rapidamente implementate, in particolare sui corridoi e nelle aree urbane: ricerca e innovazione su apparecchiature e sistemi per veicoli, aerei e navi che dovranno renderli più intelligenti, più automatizzati, puliti e silenziosi, riducendo l’utilizzo di combustibili fossili. Inoltre la ricerca e l’innovazione dovrà riguardare anche soluzioni intelligenti per le infrastrutture, attraverso sistemi di gestione e di informazione innovativi per distribuire il traffico, servizi avanzati per i viaggiatori, logistica efficiente, tecnologie di costruzione e manutenzione. Come indicato nel programma, le attività saranno organizzate in modo tale da consentire un approccio integrato alle diverse modalità a seconda dei casi.

La call per “mobilità per la crescita” si declinerà in :

A. Aree relative a modalità specifiche di trasporto:

  1. Aviazione

Il Programma in questo settore si concentra sulla riduzione dei consumi energetici e l’impatto ambientale, la riduzione del rumore, il mantenimento della leadership industriale ed uso di tecnologie innovative. Inoltre, richiede un’azione coordinata che identifichi le lacune e le esigenze della ricerca nel campo aeronautico. Si tratta di azioni di ricerca e innovazione a medio e lungo termine.

  1. Trasporto su acqua

La sostenibilità in tutte le sue tre dimensioni (economica, ambientale e sociale) resta una sfida chiave per il trasporto per vie navigabili. Altrettanto importante è una continua focalizzazione sul miglioramento della sicurezza marittima. L’attenzione dovrebbe essere volta alla realizzazione di un sistema di trasporto su acqua sicuro, moderno, efficiente in termini di risorse e interconnesso, che comprende il trasporto d’altura, la navigazione costiera a livello nazionale ed europeo, collegamenti marittimi internazionali, l’uso dei corsi d’acqua interni, anche in ambiente urbano. Inoltre il sistema dovrà comprendere un uso migliore e più efficiente delle fonti energetiche (compresi carburanti alternativ ) e la minimizzazione degli impatti ambientali, in particolare per quanto riguarda le emissioni inquinanti e il rumore. Il settore delle vie d’acqua continua a rimanere indietro in questi aspetti rispetto ad altri modi di trasporto .

B) Aree relative all’integrazione dei trasporti:

3. Sicurezza

La sicurezza è di primaria importanza per qualsiasi sistema di trasporto. L’ Unione europea ha fissato obiettivi ambiziosi nel suo Libro bianco sui trasporti 2011, ad esempio, avvicinandosi a zero decessi nel settore dei trasporti su strada entro il 2050, dimezzare vittime della strada entro il 2020 e garantire che l’ UE rimanga leader mondiale nella sicurezza nel settore trasporti. Al fine di contribuire alla realizzazione degli obiettivi della politica , la ricerca sulla sicurezza dei trasporti mira a “ridurre il tasso di incidenti, morti e feriti”, promuovendo conoscenza e consapevolezza e attraverso lo sviluppo di tecnologie, prodotti , servizi e soluzioni in grado di conciliare la sicurezza con l’efficienza e la facilità d’uso. Le priorità della ricerca nel settore trasporti riguardano le azioni nel campo delle infrastrutture di trasporto e la progettazione di veicoli / navi, gestione del traffico e sicurezza. Un altro aspetto riguarda la ricerca relativa all’ambito del comportamento umano come una delle principali cause di incidenti, tra cui la valutazione dei cambiamenti di comportamento degli utenti a causa di questioni demografiche, sanitarie, e l’introduzione di nuove tecnologie di trasporto e di sistemi avanzati di assistenza alla guida.

4. Mobilità urbana

Il tema della mobilità urbana si concentra su due punti chiave: investimenti per sostenere l’uso di carburanti alternativi e soluzioni innovative di integrazione, ad esempio, nei veicoli e nelle infrastrutture di rifornimento per veicoli a combustibile alternativo ed altre azioni per sostenere l’uso su vasta scala di carburanti alternativi nelle aree urbane; gli investimenti per introdurre, su vasta scala, nuovi e più efficienti trasporti (dal punto di vista energetico) e nuove misure di mobilità nelle aree urbane.

5.Logistica

L’obiettivo delle azioni di questa sezione è quello di aumentare l’efficienza, e quindi la sostenibilità, dei sistemi logistici, utilizzare le opportunità fornite dalla digitalizzazione, eliminare gli ostacoli di comunicazione tra i diversi attori e migliorare in tal modo la possibilità di collaborazione.

 6. Sistemi di trasporto intelligenti

Forniscono la chiave per realizzare un trasporto fluido sia per i passeggeri sia per le merci. ITS è anche uno degli elementi essenziali per la mobilità come servizio, collegando tutti gli elementi del sistema di trasporto multimodale – viaggiatori, merci, veicoli, tecnologie dell’informazione e della comunicazione, le infrastrutture e il quadro normativo – e creando così un importante sistema di trasporto integrato digitalmente. Per i passeggeri, il trasporto fluido potrà meglio soddisfare le loro esigenze di mobilità, garantendo una più ampia scelta di servizi di trasporto; inoltre dovrebbe anche permettere ai cittadini europei di fare un miglior uso delle infrastrutture esistenti e potrebbe portare a un passaggio a modalità di trasporto più rispettosi dell’ambiente. Per raggiungere questo obiettivo una serie di problemi devono essere affrontati, tra cui lo sviluppo su scala europea di un sistema di informazione per il trasporto, che fornisce dati in tempo reale, per consentire i viaggi transnazionali in tutta Europa e oltre, combinando informazioni aggiornate da ogni modalità di trasporto. Il cliente deve avere facile accesso ai servizi di prenotazione, pagamento e biglietteria on-line, come parte di un sistema di trasporto integrato.

7.Infrastrutture

Infrastrutture di trasporto efficienti e di alta qualità è il punto fondamentale per la mobilità di persone e merci e per la crescita economica dell’Europa, la competitività e la coesione territoriale. Tutta l’Europa si trova ad affrontare una crescente necessità di rendere le infrastrutture più efficienti per tenere il passo con le crescenti esigenze di mobilità delle persone e delle imprese, e per ridurre l’impatto delle infrastrutture sull’ambiente ( inquinamento dell’aria , la frammentazione degli ecosistemi , salute e rumore) . Allo stesso tempo, le risorse disponibili per mantenere e aggiornare le infrastrutture di trasporto sono in calo. La soluzione a questo problema sarà garantire un livello di prestazioni adeguato (che riguardano anche i veicoli e i loro sviluppi) che deve essere migliorato attraverso nuovi metodi di progettazione e manutenzione, trovare soluzioni innovative per aumentare la produttività, l’efficienza delle infrastrutture per tutte le modalità di trasporto, la ricerca di soluzioni per garantire la resistenza di tutto il sistema dei trasporti in caso di eventi estremi e di consentire un utilizzo e una gestione ottimale delle infrastrutture di trasporto multimodale .

c)Aree trasversali

8.Ricerca socio-economica e comportamentale e attività lungimiranti per le politiche del fare

Le scienze sociali e umanistiche sono integrate nel programma di lavoro di trasporto a diversi livelli. In questo contesto, le “scienze sociali e umanistiche” sono viste sia come componente essenziale di molti argomenti e domande di ricerca, sia come argomenti distinti di rilevanza socio-economica. Inoltre la presente sezione affronta temi che sono destinati a integrare e sostenere le attività contemplate nelle altre sezioni di questo programma di lavoro: comprende in particolare argomenti volti a esplorare nuove preferenze e attitudini in relazione alla proprietà e alla condivisione, analizzando le capacità di ricerca e innovazione delle industrie europee di trasporto, l’esame di nuove opportunità di ricerca, come i nuovi strumenti e modelli di business possono migliorare l’accessibilità, la mobilità inclusiva e l’equità tra le diverse aree geografiche e valutare i futuri fabbisogni di competenze nel settore dei trasporti.

Tipi di azione:

Aviazione:

MG-1,1-2016: Ridurre il consumo energetico e l’impatto ambientale del trasporto aereo

MG-1.2-2017: Riduzione del rumore

MG-1,3-2017: Mantenere la leadership industriale nel settore aeronautico

MG-1.4-2016-2017: innovazione

MG-1.5-2016-2017: individuazione delle lacune, delle barriere e delle esigenze della ricerca nel settore dell’aviazione

Trasporto su acqua:

MG-2,1-2017: Innovazioni per l’efficienza energetica e il controllo delle emissioni nel trasporto via acqua

MG-2,2-2016: sviluppo, produzione ed uso di alte prestazioni leggerezza dei materiali per navi e attrezzature

MG-2,3-2016: nuovi concetti di trasporto nel settore del trasporto per via navigabile

MG-2,4-2017: navi specializzate ad alto valore aggiunto

Sicurezza:

MG-3,1-2016: Affrontare le sfide della sicurezza nell’aviazione

MG-3,2-2017: protezione di tutti gli utenti della dagli incidenti stradali

MG-3,3-2016: sicurezza nel trasporto via acqua e nelle operazioni marittime

MG-3.4-2016: Infrastrutture di trasporto innovative per incrementare la sicurezza a livello modale e intermodale

MG-3,5-2016: aspetti comportamentali per trasporti più sicuri

MG-3,6-2016: iniziativa euro-africana sulla sicurezza stradale e la gestione del traffico

Mobilità urbana:

MG-4,1-2017: soluzioni innovative per ottenere una mobilità sostenibile nelle aree urbane

MG-4,2-2017: supportare la ‘mobilità intelligente elettrica’ in città

MG-4,3-2017: Approcci innovativi per l’integrazione dei nodi urbani nella rete dei corridoi TEN-T

MG-4,4-2016: Agevolare gli appalti pubblici per soluzioni di trasporto innovativo e sostenibile per la mobilità nelle aree urbane

MG-4,5-2016: Nuovi modi di sostenere lo sviluppo e l’implementazione di trasporti innovativi a livello di distretto urbano e a livello di quartiere

Logistica:

MG-5,1-2016: mettere in rete in modo efficiente i soggetti del settore della logistica

MG-5,2-2017: soluzioni ICT innovative per le operazioni logistiche future

MG-5,3-2016: Promuovere la diffusione del trasporto verde, attraverso marchi di qualità ecologica

MG-5,4-2017: Potenzialità del Physical Internet

Sistemi di trasporto intelligenti:

MG-6,1-2016: concetti innovativi, sistemi e servizi verso ‘la mobilità come servizio’

MG-6,2-2016: dimostrazioni su larga scala di cooperative ITS (Intelligent Transport Systems)

MG-6,3-2016: tabella di marcia, nuovi modelli di business, sensibilizzazione, sostegno e incentivi per il roll-out di ITS

Infrastrutture:

MG-7,1-2017: Resistenza agli eventi estremi (naturali e artificiali)

MG-7,2-2017: Ottimizzazione delle infrastrutture di trasporto, compresi i terminali

MG-7,3-2017: Il Porto del futuro

Ricerca socio-economica e comportamentale e attività lungimiranti per le politiche del fare

MG-8,1-2016: ricerca, sviluppo tecnologico e tendenze di mercato per le industrie manifatturiere dei trasporti europee

MG-8,2-2017: opportunità di ricerca, le sfide e i limiti nel settore dei trasporti

MG-8,3-2016: Valutare i futuri requisiti di competenze e posti di lavoro nelle modalità e nei sistemi di trasporto

MG-8,4-2017: Migliorare l’accessibilità, la mobilità inclusiva ed l’equità: nuovi strumenti e modelli di business per il trasporto pubblico nelle aree prioritarie

MG-8,5-2017: Esplorare le dinamiche nelle preferenze individuali, comportamenti e stili di vita che influenzano le scelte di viaggio e di mobilità

MG-8,6-2016: premi per l’innovazione per studenti e ricercatori nel contesto della Transport Research Arena conference – TRA 2018

Call – 2016-2017 Automated Road Transport

L’automazione dei veicoli stradali è una delle principali tendenze che darà forma al futuro del trasporto su strada e alla nostra mobilità. Essa contribuisce ad affrontare molte delle principali sfide dei sistemi di trasporti di oggi, come la sicurezza degli utenti, l’efficienza energetica , la qualità dell’aria e la congestione del traffico, e per migliorare il comfort individuale dei conducenti. Allo stesso tempo, rappresenta un banco di prova fondamentale per la capacità dell’industria automobilistica europea di preservare e consolidare la propria leadership globale. Le aziende automobilistiche di tutto il mondo sono unanimi nel predire l’emergere di sistemi automatizzati per la guida in un prossimo futuro.

Il campo di applicazione del trasporto automatizzato (declinato nelle calls) riguarda lo sviluppo, la sperimentazione e la validazione dell’ architettura delle infrastrutture ICT per consentire la transizione verso l’automazione dei veicoli stradali; il passaggio da veicoli semiautomatici alla piena automazione dei trasporti, focalizzando l’attenzione sugli effetti che questo passaggio può avere sull’utente (sicurezza, affidabilità, facilità d’uso, accettazione..).Inoltre le infrastrutture dovranno essere modernizzate in tal senso e dovranno essere in grado di gestire l’integrazione tra veicoli automatizzati e non, così come la differenzazione tra veicoli leggeri e pesanti, veicoli singoli e gruppi di veicoli. Infine dovrà essere stimolata la cooperazione europea riguardo alla condivisione dei dati relativi a dimostrazioni e sperimentazioni effettuate nel campo del trasporto automatizzato.

Tipi di azione

ART- 01-2017 : infrastruttura ICT per consentire la transizione verso il trasporto automatizzato su strada

ART- 02-2016 : piloti automatici per autovetture

ART- 03-2017 : Multi -Brand platooning in condizioni di traffico reali

ART-04-2016 : sicurezza e accettazione dell’utente finale degli aspetti dell’automazione stradale nel periodo di transizione

ART- 05-2016 : infrastruttura stradale per sostenere la transizione verso l’automazione e la coesistenza di veicoli convenzionali e automatizzati sulla stessa rete

ART- 06-2016 : Coordinamento delle attività a sostegno della automazione su strada

ART- 07-2017 : dimostrazione su scala urbana di trasporti automatizzati su strada

 

Call – 2016-2017 Green Vehicles

L’iniziativa europea “veicoli verdi” ( EGVI ) rappresenta una componente essenziale sulla strada della ricerca e l’innovazione dei trasporti. Essa comprende la ricerca, gli sviluppi tecnologici, l’innovazione e le dimostrazioni a sostegno del miglioramento dell’efficienza energetica dei mezzi di trasporto su strada e l’uso di nuovi tipi di energie non convenzionali nel trasporto stradale come l’elettricità, metano e GPL, combustibili rinnovabili. Tutto ciò per raggiungere un livello di impatto positivo sui problemi della salute a causa dell’inquinamento atmosferico e acustico , in particolare in ambienti urbani.  Il campo di applicazione dei Veicoli verdi (declinato nelle calls) riguarda lo sviluppo e l’ottimizzazione di nuovi propulsori (motore/scarico/sistemi di trattamento) per i veicoli, in modo da raggiungere una maggiore efficienza e minori emissioni inquinanti e soddisfare gli obiettivi di emissione di CO2 in discussione. E’ necessario quindi studiare e testare nuove tecnologie, in particolare per l’elettrificazione dei diversi tipi di trasporto in aree urbane e suburbane (compresi gli autobus, furgoni, autocarri medi e veicoli specializzati come i camion per la raccolta dei rifiuti), al fine di ridurre i costi dei veicoli ibridi ed elettrici, aumentare in modo significativo la loro autonomia, realizzare infrastrutture di ricarica e stoccaggio dell’energia. Tutto ciò attraverso una collaborazione europea, condividendo dati e sperimentazioni nel settore dei veicoli elettrici. 

Tipi di azione

GV – 01-2017 : Ottimizzazione dei veicoli pesanti per l’uso di combustibili alternativi

GV – 02-2016 : Tecnologie per basse emissioni per propulsori leggeri

GV – 03-2016 : Sistema e costi ottimizzati per l’ibridizzazione dei veicoli stradali

GV – 04-2017 : trasmissioni elettriche di nuova generazione per i veicoli completamente elettrici, concentrandosi su alta efficienza e basso costo

GV – 05-2017 : veicolo elettrico user-centric design per ottimizzare l’efficienza energetica

GV – 06-2017 : integrazione fisica di batterie ibride e veicoli elettrici che mira ad una maggiore densità ed efficienza energetica

GV- 07-2017: Modellazione e sperimentazione a più livelli di veicoli elettrici e dei loro componenti

GV – 08-2017: Veicoli commerciali urbani elettrici integrati con infrastrutture di ricarica veloceGV – 09-2017 : camion aerodinamici e flessibili

GV – 10-2017 : dimostrazione per l’integrazione dei veicoli elettrici di categoria L con il sistema di trasporto urbano

GV – 11-2016 : Stimolare la ricerca europea e lo sviluppo per l’implementazione delle future tecnologie dei trasporti su strada

GV – 12-2016 : Cofinanziamento ERA NET per l’elettromobilità

 

Testo del Work Programme 2016-2017

Lista dei bandi aperti