Lo scorso 14 settembre a Bruxelles è stato presentato dai servizi della Commissione europea il nuovo Programma di Lavoro relativo alla sfida sociale “Energia pulita, sicura ed efficiente” di Horizon 2020 per il biennio 2016-17. Il piano di lavoro Smart Cities & Communities (SCC) non si trova più all’interno della sezione  energia, ma in una sezione dedicata alle attività trasversali.

Il piano di lavoro dedicata alle “Città Smart Sostenibili” ha l’obiettivo di sviluppare soluzioni e modelli di business scalabili e replicabili che possano portare benefici misurabili in materia di energia e di efficienza delle risorse, che siano aperti a nuovi mercati e nuovi posti di lavoro. Lo scopo è quello di creare spazi urbani caratterizzati da energie green, che usino prevalentemente mezzi a mobilità elettrica, e che adottino strumenti e soluzioni tecnologiche innovative. Il piano di lavoro concentra particolare attenzione a progetti di innovazione urbana su larga scala che riescano a fare da motore allo sviluppo e sperimentazione di nuove imprese, che facciano da volano a nuovi finanziamenti e che si configurino come modelli di governance facilmente replicabili.

Le Città europee sono considerate avanguardiste nella transizione verso un’economia a basso tasso di carbonio e risorse efficienti. Una percentuale in rapida crescita (attualmente il 72%) della popolazione dell’UE vive in aree urbane, usando il 70% dell’ energia complessiva. La qualità della vita in città e la loro l’attrattività in termini di ambienti per l’apprendimento, l’innovazione, il business, la creazione di occupazione sono i parametri chiave nella competizione globale per la crescita e gli investimenti. Le principali sfide per le città smart e sostenibili sono rappresentate dalla ricerca di soluzioni per aumentare significativamente l’energia delle città e l’efficienza delle risorse attraverso azioni rivolte all’efficientamento degli edifici, misure green per la mobilità, misure di adattamento ai cambiamenti climatici, al miglioramento della qualità dell’aria e dell’acqua. Tali azioni dovrebbero portare impatti economici, sociali e ambientali profondi, con un conseguente miglioramento della qualità della vita (compresa la salute e la coesione sociale), la competitività, l’occupazione e la crescita.

Il piano di lavoro si articola in due aree tematiche, “Smart Cities and Communities” a cui fa riferimento la linea di azione SCC-01-2016 e “Città Sostenibili attraverso soluzioni basate sulla natura” a cui fanno riferimento le linee di azione SCC-02-03-04 di seguito descritte.

Linea di azione SCC-1-2016-2017 “Smart cities and communities Lighthouse projects”

In prosecuzione con il precedente piano di lavoro anche per il prossimo biennio saranno finanziati i lighthouse projects; la misura si concentra sulla dimostrazione di soluzioni efficaci, replicabili sostenibile legate all’uso e stoccaggio di energia, ai trasporti elettrici e alle stazioni di ricarica che usino piattaforme ICT di ultima generazione con l’obiettivo di garantire la trasformazione delle città orientandole sempre di più verso gli utenti e verso lo sviluppo di infrastrutture e servizi. L’obiettivo al 2020 è di avere un numero significativo di nuove città faro di tutte le dimensioni in tutta Europa, in un gran numero di Stati membri con differenti condizioni ambientali locali. La linea insiste sullo sviluppo di soluzioni replicabili e sul coinvolgimento di città follower che possano studiare le soluzioni e che possano adattarle alle loro realtà territoriale. I progetti finanziati da questa linea dovranno necessariamente sviluppare un equilibrio tra la dimensione abitativa, gestione delle reti di energia, di sistemi ICT a livello distrettuale (reti di comunicazione, strutture informatiche, centri dati).e di mobilità elettrica (smart EV di ricarica) assicurando nel contempo un impatto positivo su tutto il sistema energetico.

Linea di azione SCC-02-2016-2017 “Demonstrating innovative nature based solutions in cities”

L’obiettivo di questa linea di intervento del piano di lavoro è quello di posizionare l’Europa come leader mondiale nel sostenere percorsi di transizione verso un’ urbanizzazione sostenibile e la ri-naturizzazione delle città. Le soluzioni innovative fondate sulla natura hanno l’obiettivo di usare le proprietà e le funzioni degli ecosistemi per regolarizzare la gestione delle acque, i rischi di alluvioni, e l’adattamento ai cambiamenti climatici. Gli interventi potranno rispondere a due focus:

a) Soluzioni dimostrative e innovative baste sulla natura per il clima e la resilienza delle acque nelle città (2016)

Questo focus ha l’obiettivo di migliorare la capacità di recupero degli spazi urbani rispetto ai cambiamenti climatici (mitigazione e adattamento)e migliorare la gestione delle risorse idriche attraverso l’uso di tecnologie innovative.

b) Soluzioni Innovative basate sulla natura per la rigenerazione urbana (2017)

Questo secondo focus permetterà di sviluppare interventi di rigenerazione urbana inclusiva di quartieri indigenti, aree trascurate o abbandonate sperimentando soluzioni che permettano di ridurre i costi del crimine and della security in generale ma anche migliorare la salute umana, il benessere e la coesione sociale.

Linea di azione SCC-03-2016 “New   governance,   business,   financing   models   and   economic   impact”

Il focus di questa linea di intervento è la ri-naturizzazione delle città per consentire l’integrazione sistemica di soluzioni urbane sostenibili che passano per la pianificazione, lo sviluppo di modelli di governance, nuovi modelli di finanziamento sviluppando partnership pubblico-private.

Linea di azione SCC-04-2016 “Sustainable urbanisation”

Il concetto di urbanizzazione sostenibile in un mondo globalizzato presuppone che le città si trovino ad affrontare sostanzialmente sfide simili, per tale ragione questa linea finanzierà azioni di collaborazione internazionale volte a promuove sinergie, in particolare con i paesi terzi, per lo sviluppo di azioni congiunte di ricerca e innovazione sul tema.

L’obiettivo principale è quello di allineare le agende delle città sul tema dell’urbanizzazione sostenibile a livello internazionale, sviluppare alleanze e sinergie con le principali agenzie operative in particolare di USA, Cina, Brasile e Giappone e Mexico e di sviluppare in seconda battuta azioni di dimostrazione su larga scala.

Questa linea trova copertura finanziaria all’interno del programma ERA-NET .

Ulteriori approfondimenti sulle azioni e le tipologie degli interventi saranno contenuti nei singoli avvisi pubblici di prossima pubblicazione.

Calendario e dotazione finanziaria delle prossime call:

TIPO DI AZIONE

BUDGET (in mln)

SCADENZA

2016

2017

Apertura del bando

10 novembre 2015

SCC-2-2016-2017 (IA) 40 08-03-2016 (I stage);06-09-2016 (II stage)
SCC3-2016(RIA) 15 08-03-2016
SCC-04-2016(ERA-NET Cofund) 5

Apertura del bando

08 dicembre 2015

SCC-1-2016-2017 (IA) 60 05-04-2016

Apertura del bando

04 ottobre 2016

SCC-1-2016-2017 (IA) 71,50 14-02-2017

Apertura del bando

08 novembre 2016

SCC-02-2016-2017 (IA) 40 07-03-2017 (I stage);05-09-2017 (II stage)
Budget totale indicativo 120 111,50

Piano di Lavoro Smart Cities and Communities 2016-2017

Horizon 2020-prossimi avvisi