Il Giappone rappresenta una grande opportunità di mercato per le imprese europee, sia per investire sul territorio nipponico sia per creare partnership con aziende locali. L’EU Japan Centre for Industrial Cooperation (di seguito “Centro”), la cui mission è quella di promuovere tutte le forme di cooperazione industriale, commerciale e di investimento tra l’UE e il Giappone e migliorare la competitività e la cooperazione delle imprese, facilitando il loro scambio di esperienze e know-how, rappresenta il punto di riferimento per coloro che si affacciano per la prima volta sul mercato giapponese. Al fine di mediare tra le esigenze dell’industria e le priorità delle autorità giapponesi ed europee, il Centro organizza dibattiti, informa sulle ultime politiche industriali ed economiche, presenta feedback ai responsabili politici e confronta esperienze al fine di individuare spazi di dialogo e cooperazione future. I seminari e i workshop del Centro coprono una serie di temi, tra cui:

Cambiamenti climatici, Ambiente ed Energia, che affronta sfide cruciali tra cui la cattura e lo stoccaggio del carbonio, energie rinnovabili, beni ambientali, Green ICT e riduzione della CO2 nel settore dei trasporti);

Scambi e investimenti, inerenti il più recente know-how su diversi settori industriali;

Politica industriale, che affronta temi importanti quali le politiche sulle PMI, l’innovazione, la concorrenza, l’ICT, la sicurezza alimentare.

Il Centro coordina le attività dell’EU-Japan Business Round Table (BRT), istituito nel 1999 e composto da 50 società europee e giapponesi, e dei suoi 4 gruppi di lavoro che trattano questioni specifiche di interesse comune per le industrie e le autorità di entrambe le regioni. Il BRT si riunisce una volta all’anno, l’ultimo si è tenuto a Tokyo nel mese scorso, per esaminare i fattori che influenzano tutti gli aspetti della cooperazione commerciale tra l’UE e il Giappone e per presentare raccomandazioni politiche alla Commissione Europea e al Governo giapponese. Inoltre, il Centro gestisce il portale EU Business in Japan (EUBIJ), lanciato ufficialmente nel Gennaio del 2014, il cui obiettivo è quello di rendere disponibili tutte le informazioni utili alle imprese europee che desiderano sviluppare affari in o con il Giappone.

Servizi alle imprese offerti dal centro

Il Centro segue le priorità fissate dalla Direzione Generale per il Mercato interno, l’Industria, l’Imprenditorialità e le PMI (DG GROWTH) e dal Ministero dell’Economia, del Commercio e dell’Industria giapponese (METI). Fornisce attività di formazione manageriale, missioni cluster, seminari di informazione, ricerche, programmi di collocamento per studenti, informazioni e help desk. Nello specifico:

Formazione manageriale

Get Ready for Japan – 2 settimane di formazione in Giappone;

Missione World Class Manufacturing/June mission – programma di formazione di una settimana, a Giugno, in Giappone;

Missione World Class Manufacturing/September mission – programma di formazione di una settimana, a Settembre, in Giappone;

Lean in Europe: Driving Competitiveness – visite presso imprese europee;

Lean Masterclass: Getting things Done – serie di 8 conferenze podcast disponibili per il download;

Missioni commerciali in Giappone

Il Centro organizza missioni settoriali in Giappone con l’obiettivo di far acquisire alle imprese europee una maggior conoscenza del mercato nipponico e della politica aziendale delle imprese locali, identificare i contatti chiave rilevanti (centri di ricerca e sviluppo, partner commerciali), stabilire relazioni con potenziali partner e favorire le opportunità di business attraverso gli incontri B2B. Le missioni riguardano i seguenti settori:

ICT mission: missione di 4 giorni che include la partecipazione all’ICT Business Matching e alla “Japan IT Week”.

Nanotech mission: missione di 3 giorni che include la partecipazione alla “Mostra internazionale sulle nanotecnologie” a Tokyo.

Biotech mission: missione di 3 giorni che include la partecipazione al “BioJapan” Expo a Yokohama.

Food & Drinks mission: missione di 5 giorni che include la partecipazione ad una sessione di orientamento di 1 giorno, e 4 giorni al FOODEX JAPAN (Chiba, Giappone).

Stage per studenti in aziende europee e giapponesi

Vulcanus in Japan – 1 anno di stage per studenti europei in aziende giapponesi

Vulcanus in Europe – 1 anno di stage per studenti giapponesi in aziende europee

Altri servizi a supporto delle imprese europee

Step in Japan – supporto logistico in Giappone

Enterprise Europe Network – la più grande rete di contact points che fornisce informazioni e sostegno alle PMI nei settori della cooperazione commerciale internazionale, dell’innovazione, del trasferimento di conoscenze e tecnologie e della cooperazione nei programmi dell’UE

EU Business in Japan – portale di informazioni sul Giappone

Keys to Japan – supporto alle PMI nella redazione di piani aziendali

Tax and Public Procurement – helpdesk per le PMI europee

Information desk

Trasferimento tecnologico tra UE e Giappone

Il Centro UE-Giappone gestisce l’helpdesk “Trasferimento tecnologico UE-Giappone”, un servizio creato con l’obiettivo di sostenere imprese, Università, Organizzazioni di ricerca e cluster europei nella ricerca di nuove tecnologie, di migliorare la comprensione dei meccanismi del trasferimento tecnologico e di colmare il divario di conoscenza sulle attuali tecnologie disponibili. Il servizio viene erogato attraverso un sito web dedicato, che fornisce contenuti generali sui diritti di proprietà intellettuale, i meccanismi di trasferimento di tecnologia tra l’UE e il Giappone, ed altro. Di seguito si riportano le attuali forme di cooperazione attive tra Europa e Giappone:

Progetto JEUPISTE

Attraverso il progetto JEUPISTE, il Centro promuove il programma Horizon 2020 in Giappone con l’obiettivo di migliorare e sviluppare la cooperazione Europa-Giappone nel campo della scienza, della tecnologia e dell’innovazione. Il Centro ricerca anche potenziali partner giapponesi per le imprese europee che vogliono partecipare alle call for proposals del Programma.

Progetto GNSS.ASIA

Il progetto GNSS.Asia, finanziato nell’ambito di Horizon 2020, ha l’obiettivo di sviluppare e attuare attività di cooperazione industriale nel GNSS (Global Navigation Satellite System) tra l’Unione europea e la Cina, l’India, il Giappone, la Repubblica di Corea e Taiwan.

Progetto SPACE.JAPAN

Space.Japan è stato creato con l’obiettivo di promuovere la cooperazione tra UE e Giappone in settori e tecnologie legati allo spazio, con particolare attenzione a specifici sotto settori come l’osservazione della terra e i sistemi globali di navigazione satellitare. Comprende l’organizzazione di seminari, workshop, missioni e un helpdesk informativo rivolto agli attori industriali coinvolti nel settore dello spazio, che possono contribuire ai futuri partenariati industriali UE-Giappone.

 Nuovi accordi per una partnership strategica con Giappone e Singapore

A dimostrazione dell’importanza rappresentata dal mercato asiatico per le imprese europee, il 18 Aprile 2018 la Commissione europea ha presentato al Consiglio i risultati dei negoziati per l’accordo di partenariato economico con il Giappone e gli accordi con Singapore sugli scambi e gli investimenti. Si tratta del primo passo verso la firma e la conclusione di tali accordi. L’accordo con il Giappone costituisce il più importante partenariato commerciale bilaterale mai negoziato dall’Unione europea: aprirà enormi opportunità commerciali ad entrambe le parti, rafforzerà la cooperazione tra l’Europa e il Giappone in numerosi settori e riaffermerà il comune impegno a favore dello sviluppo sostenibile, oltre a contenere per la prima volta un impegno specifico relativo all’accordo di Parigi sui cambiamenti climatici. Con questo accordo sarà abolita la maggior parte dei dazi doganali, che costano 1 miliardo di euro l’anno alle imprese dell’UE che esportano i loro prodotti in Giappone. Gli accordi raggiunti con Singapore sugli scambi e gli investimenti costituiscono i primi accordi bilaterali conclusi con uno Stato membro dell’Associazione delle Nazioni del Sud-Est asiatico (ASEAN). Nell’ambito dell’ASEAN, Singapore è di gran lunga il partner principale dell’UE, con scambi bilaterali di merci per un valore complessivo di 53,3 miliardi di euro (2017) e di servizi per 44,4 miliardi di euro (2016). A Singapore sono stabilite oltre 10.000 imprese dell’UE, per le quali il paese funge da base per servire l’intera regione del Pacifico. Questi accordi consentono pertanto all’UE di compiere un importante passo in avanti nella fissazione di norme e di standard elevati per l’Asia sudorientale, una regione importante e in rapida crescita. Una volta approvati dal Consiglio, gli accordi saranno trasmessi al Parlamento europeo. L’obiettivo è l’entrata in vigore degli accordi commerciali con il Giappone e Singapore entro il 2019.

Documentazione di riferimento

EU-Japan Economic Partnership Agreement in 60 secondi (video)

Full Agreement

Strategic Partnership Agreement

Trade Helpdesk

International Trade Center (ITC)

Standards Map

Small Traders Capacity Building

Japan Information Page