Oggetto della gara pubblicata dalla Commissione Europea è uno studio a sostegno dell’elaborazione di linee guida sulle migliori prassi nei piani di gestione dei rifiuti di estrazione. Lo studio dovrà raccogliere informazioni sui piani di gestione dei rifiuti di estrazione sviluppati nell’ambito della direttiva sui rifiuti di estrazione (direttiva 2006/21/CE) negli Stati membri. Scopo dei piani è ridurre, recuperare e smaltire i rifiuti derivanti dalle industrie estrattive, tenendo conto del principio dello sviluppo sostenibile. La gara prevede varie mansioni:

– raccolta di informazioni sulle attuali linee guida relative ai piani di gestione dei rifiuti di estrazione, piani di gestione dei rifiuti di estrazione stessi e potenziali migliori prassi;

– discussione delle potenziali migliori prassi individuate con le autorità pubbliche e le parti interessate pertinenti;

– elaborazione di un progetto di documento d’orientamento sulle migliori prassi nei piani di gestione dei rifiuti di estrazione per quanto riguarda gli aspetti relativi all’economia circolare;

– elaborazione di una relazione per la Commissione Ue in merito alle migliori prassi nei piani di gestione dei rifiuti di estrazione per gli aspetti non collegati all’economia circolare.

Beneficiari: imprese europee

Budget: 150 mila euro.

La durata del contratto è di 18 mesi.

Il termine per la presentazione delle candidature è il 2 ottobre 2017.

Maggiori informazioni

Bando