La Regione Toscana, con decreto dirigenziale del 12 dicembre 2014 n. 6438, ha approvato e pubblicato il bando “Startup House Voucher imprese giovanili del settore manifatturiero”, nell’ambito del “Progetto Pilota Start-Up house di cui alla deliberazione di Giunta regionale n.833/2014 e n. 929/2014, finalizzato a sostenere le imprese di nuova costituzione ed i processi d’innovazione diffusa nel sistema produttivo toscano.

Il bando favorisce la creazione d’imprese giovanili, sostenendole mediante la messa a disposizione di spazi attrezzati e servizi di affiancamento e tutoraggio per lo svolgimento dell’attività d’impresa, finanziando progetti di innovazione legati alle seguenti priorità tecnologiche orizzontali indicate dalla Smart Specialisation Strategy regionale:

– Ict e fotonica

– Fabbrica intelligente

– Chimica e nanontecnologia

Possono presentare domanda domanda di aiuto le nuove imprese giovanili che rientrino in uno dei seguenti Codici Ateco ISTAT 2007 specificati dall’avviso.

L’agevolazione per la realizzazione del progetto di investimento è concessa nella forma di voucher come contributo in conto capitale nella misura del 100% dell’investimento ammissibile, con erogazione mediante utilizzo della delega di pagamento ai sensi dell’art. 1269 c.c. In riferimento alla tipologia di servizio B 4.1.2 di cui al “Catalogo dei servizi avanzati e qualificati per le imprese toscane”, il bando prevede i seguenti massimali di costo per ogni progetto dove l’investimento massimo ammissibile non può superare 36.000 euro.

Sono ammissibili i costi per i servizi di consulenza e di sostegno all’innovazione, meglio dettagliati nelle linee guida delle spese ammissibili allegate al Bando. Le spese per le quali è concesso l’aiuto sono relative a servizi finalizzati all’utilizzo di spazi attrezzati e infrastrutturati, comprensivi di servizi immobiliari di base (portineria, guardiania e sicurezza, pulizia, reti telefoniche e internet), servizi di affiancamento e tutoraggio (non comprensivi di servizi amministrativi di base contabilità, legale, tributario). Le caratteristiche delle spese ammissibili sono dettagliate nel Catalogo dei servizi avanzati e qualificati per le imprese toscane”,

Scadenza per la presentazione della domanda è il 16 novembre 2015.

Le domande di aiuto dovranno essere redatte e presentate esclusivamente online accedendo al Sistema informatico di Sviluppo Toscana spa

Testo dell’avviso

Modulistica