La Regione Toscana, nell’ambito del programma POR FESR 2014-2020, ha pubblicato il bando “Aiuti a progetti di efficientamento energetico degli immobili sedi di imprese”. Gli interventi attivabili riguarderanno l’isolamento termico di strutture orizzontali e verticali, la sostituzione di impianti di climatizzazione con impianti alimentati da caldaie a gas a condensazione o impianti alimentati da pompe di calore ad alta efficienza, i sistemi intelligenti di automazione e controllo per l’illuminazione e la climatizzazione interna, impianti di cogenerazione/trigenerazione ad alto rendimento, ad altro ancora. Ad integrazione potranno essere attivabili interventi per la produzione di energia termica da fonti energetiche rinnovabili quali solare, aerotermica, geotermica, idrotermica e anche per la produzione di energia elettrica da fonti energetiche rinnovabili quali solare (impianti fotovoltaici), purché finalizzati all’autoconsumo. Il bando prevede tra le spese ammissibili anche le spese per la rimozione e lo smaltimento dell’amianto, quali opere edili strettamente necessarie a realizzare i suddetti interventi di efficientamento energetico. Per presentare alle imprese il nuovo bando, la Regione ha organizzato nel mese di giugno 3 giornate informative che si svolgeranno a Pistoia mercoledì 7, Prato mercoledì 14 e Livorno giovedì 15.

Beneficiari: Micro, Piccole, Medie Imprese (MPMI), Grandi Imprese (GI) e liberi professionisti, in quanto equiparati alle imprese. Ciascuna impresa potrà presentare al massimo 3 domande e gli interventi dovranno essere realizzati in unità locali o sedi operative aventi sede nel territorio regionale.

Budget: 4 milioni di euro, di cui  1 milione da destinarsi in favore di progetti di efficientamento energetico delle imprese aventi sedi operative nei Comuni del Parco Agricolo della Piana (Firenze, Sesto Fiorentino, Campi Bisenzio, Signa, Calenzano, Prato, Poggio a Caiano e Carmignano).

Entità del contributo: per le micro e piccole imprese il contributo massimo sarà pari al 40% delle spese ammissibili, per le medie imprese pari al 30%, per le grandi imprese pari al 20%. Le agevolazioni saranno concesse sotto forma di contributi in conto capitale in regime “de minimis”.

Modalità di presentazione delle domande: la domanda deve essere redatta esclusivamente online, previa registrazione sul sistema di Accesso Unico ai bandi di Sviluppo Toscana,

Il termine per la presentazione delle domande è il 7 Settembre 2017

Bando e allegati