L’invito a presentare proposte nel quadro del Meccanismo per collegare l’Europa (Connecting Europe Facility) – Energia mira a finanziare progetti di interesse comune nel settore energetico, ossia corrente elettrica e gas.

L’invito si pone gli obiettivi di porre fine all’isolamento energetico; eliminare le strozzature di approvvigionamento energetico; completare il mercato interno dell’energia.

Le risorse a disposizione consentiranno di aumentare la competitività promuovendo un’ulteriore integrazione del mercato energetico interno e l’interoperabilità delle reti elettriche e del gas a livello transfrontaliero; aumentare la sicurezza della fornitura di energia dell’Unione; contribuire allo sviluppo sostenibile e alla protezione dell’ambiente, tra l’altro tramite l’integrazione dell’energia da fonti rinnovabili e tramite lo sviluppo di reti di energia “smart”.

I soggetti che possono presentare progetti sono:

  • uno o più Stati Membri oppure, in accordo con lo Stato Membro relativo, organizzazioni internazionali, gruppi di imprese, imprese pubbliche o private singole o enti presenti in uno Stato Membro;
  • enti che non hanno personalità giuridica solo se i rappresentanti legali possono contrarre obbligazioni per gli enti stessi e offrono garanzia del mantenimento degli interessi finanziari dell’Unione allo stesso modo delle persone giuridiche
  • nei casi in cui è necessario raggiungere gli obiettivi del progetto di comune interesse e dove debitamente motivato, Paesi terzi ed enti presenti in Paesi terzi possono partecipare ad azioni inerenti il progetto. Non riceveranno finanziamenti europei a meno che la loro azione sia indispensabile per raggiungere gli obiettivi del progetto di comune interesse.

Il budget indicativo destinato al seguente invito è di 550 mln.

Il termine ultimo per la presentazione delle proposte di progetto è il 14 ottobre 2015.

Connecting Europe facility-Energia

Work Programme 2014-2020

Testo dell’Avviso

Linee guida

FAQ