Il Ministero dello Sviluppo Economico, attraverso l’Ufficio Italiano Brevetti e Marchi (UIBM), intende utilizzare i diritti di proprietà industriale, ed in particolare i brevetti, come strumento privilegiato per realizzare politiche industriali a favore della capacità innovativa e competitiva delle imprese italiane.

Il MiSE ha affidato all’Agenzia nazionale Invitalia, la gestione della misura Brevetti + e Brevetti +2 per la concessione di agevolazioni per la brevettazione e la valorizzazione economica dei brevetti a favore di micro, piccole e medie imprese. Il MiSE, con avviso pubblico del 07/08/2015, ha istituito una nuova misura per la concessione di agevolazioni a favore delle PMI, finalizzate alla valorizzazione economica dei brevetti rilasciati dopo il 01/01/2013 (01/01/2012 per gli spinoff universitari/accademici).

Soggetti beneficiari sono le Micro, piccole e medie imprese, anche di nuova costituzione, aventi sede legale ed operativa in Italia, che si trovano in una delle seguenti condizioni:

  • siano titolari o licenziatari di un brevetto rilasciato successivamente al 01/01/2013;
  • siano titolari di una domanda di brevetto depositata successivamente al 01/01/2013 e per la quale sussiste: in caso di deposito nazionale, il rapporto di ricerca con esito “non negativo”; in caso di deposito per brevetto europeo, la richiesta di esame sostanziale all’EPO; in caso di deposito di domanda internazionale di brevetto (PCT), la tassa di esame preliminare internazionale o il verbale di deposito necessario alla nazionalizzazione dei brevetti.

Il contributo è finalizzato all’acquisto di servizi specialistici:

  1. Industrializzazione e ingegnerizzazione
  2. Organizzazione e sviluppo
  3. Trasferimento tecnologico.

E’ prevista la concessione di un’agevolazione in conto capitale nell’ambito del de minimis del valore massimo di 140.000 euro. Tale agevolazione non può essere superiore all’80% dei costi ammissibili. Il suddetto limite è elevato al 100% per le imprese beneficiarie costituite a seguito di operazione di Spin-off universitari/accademici.

La domanda per richiedere le agevolazioni può essere presentata esclusivamente online  dal 6 ottobre 2015 sino a esaurimento dei fondi.

Avviso pubblico del MISE