La Commissione europea ha annunciato i temi del terzo e del quarto bando dell’Urban Innovative Actions (UIA), l’iniziativa che promuove lo sviluppo urbano negli Stati membri attraverso il finanziamento di soluzioni innovative a favore delle città europee.

Il terzo bando, atteso dopo l’estate, verterà sui temi della qualità dell’aria, adattamento climatico, housing, lavori e abilità nell’economia locale.

Per il quarto invito, previsto per il 2018, sono stati individuati al momento i temi transizione digitale, uso sostenibile della terra e soluzioni basate sulla natura, povertà urbana, economia circolare, oppure mobilità urbana.

Le “Urban Innovative Actions – UIA” hanno l’obiettivo di aiutare le città ad identificare e testare soluzioni innovative per rispondere alle crescenti sfide che interesseranno le aree urbane nei prossimi anni: l’iniziativa finanzia quindi progetti pilota diretti a sperimentare risposte efficaci a tali sfide. Le risorse stanziate per il periodo 2015-2020 ammontano a 371 milioni di euro, ripartiti su inviti a presentare proposte pubblicati annualmente e rivolti ad autorità urbane di città dell’UE con una popolazione superiore ai 50.000 abitanti.

Il primo bando si è chiuso il 31 Marzo 2016, che ha visto la presentazione di 378 proposte progettuali da 24 Stati membri, con i progetti italiani in testa (104). Il secondo bando invece si è concluso il 14 aprile 2017 e gli esiti del processo di selezione saranno resi noti a fine settembre.

Maggiori informazioni